fbpx

Imparare a perdonare e a lasciare andare è una delle cose più difficili, ci vuole coraggio, ci vuole maturità e consapevolezza ma ci eleva a un livello superiore e sublime. La rabbia, le delusioni, i tradimenti, le offese, le scuse che non hai mai ricevuto….impara a perdonare. Liberati da questo peso e vivi in serenità e pienezza, vivi libero, vivi centrato e in pace con te stesso.

Shakespeare nel suo Mercante di Venezia affermava: “Il Perdono è due volte benedetto. Benedice chi lo dà e chi lo riceve”.

Perdonare significa andare avanti, amare se stessi, il proprio IO, la propria solitudine ogni parte del proprio essere. Pertanto, perdona, perdonati e guarda avanti.

Se hai ricevuto un torto il rancore non è un buon amico, fa provare paura e la paura ci rende schiavi, ossessionati e sofferenti.

Il dolore è insopportabile ma ti fa connettere con te stesso facendoti comprendere, ti rende libero di vivere, libero di poter aprire il tuo cuore e di nuovo amare

Perdonare non significa approvare ogni comportamento altrui, fare finta di niente e passare sopra a tutto, né subire passivamente le cattiverie altrui, ma reagire con saggezza e intelligenza, accettare che le cose sono andate come sono andate e decidere di guardare avanti. Significa essere causa e non effetto della propria vita e prendere in mano il timone.

Perdona chi ti ha fatto del male e non chiedere nulla in cambio perché solo questo ti libera dalla sofferenza e ti porta alla felicità.

Tutto dipende da te, nessuno ha potere su questa decisione.