fbpx

 

Diciamo subito quello che il Coach NON è, allo scopo di evitare qualsiasi dubbio.

Il Coach NON è un consulente, NON è un motivatore, NON è un formatore, NON è uno psicologo. Il suo ruolo non è quello di offrire soluzioni preconfezionate o personali.

Chiarito questo spieghiamo allora chi è il Coach e cosa fa il Coaching:

Il Coach è una figura altamente professionale il cui ruolo è quello di attivare nel proprio cliente,  la scoperta di sé, accedendo alla conoscenza e alla consapevolezza delle proprie potenzialità e dei propri obiettivi, allo scopo di vivere la realtà in modo più funzionale, costruttivo ed auto-realizzante.

Il Coaching è un potente metodo di sviluppo che si fonda su tre elementi caratterizzanti:

  1. Instaurazione di una relazione facilitante tra il coach e il coachee
  2. Sviluppo del potenziale del cliente
  3. Individuazione di obiettivi concreti attraverso piani di azione auto-determinanti.

In altre parole il Coaching è un metodo per lo sviluppo delle proprie capacità e del potenziale inespresso. Tende a sviluppare la consapevolezza accompagnando il cliente nel raggiungimento dei suoi obiettivi attraverso domande chiare, brevi, ad alto valore e con l’ascolto attento, il silenzio e i feedback.

La relazione che si crea tra coach e coachee è alla base del livello di riuscita dell’intervento di coaching. Ci deve essere una totale focalizzazione sul cliente accompagnandolo verso la sua eccellenza, attraverso:

  • Accoglienza (assenza di giudizio, rapporto sereno e consapevole con il tempo, capacità empatica)
  • Ascolto (silenzio, domande, feedback di ascolto
  • Alleanza (atteggiamento positivo e fiducia incondizionata)
  • Autenticità

Uno degli elementi maggiormente caratterizzanti il metodo del Coaching è l’uso di domande. Esse sono lo strumento principale della strategia esplorativa e di interazione messe in atto dal Coach e riescono a portare il coachee verso nuove visioni, verso nuove idee.

Lo scopo è di raccogliere dati e informazioni, portare alla riflessione e far acquisire consapevolezza, stimolare il pensiero creativo, supportare e accompagnare il cliente nell’apprendimento.

Cosa può fare il Cooach e il Coaching nel concreto ?

  • Miglioramento delle relazioni, della comunicazione interpersonale e intrapersonale
  • Aumento della capacità decisionale e di delega
  • Sviluppo della Leadership e attivazione motivazionale
  • Riconoscimento e sviluppo delle proprie potenzialità.
  • Miglior gestione delle conflittualità e dello stress
  • Aumento della produttività e spirito di appartenenza
  • Sviluppo della capacità di problem solving
  • Raggiungere un maggior senso di auto-realizzazione e di benessere personale e professionale